Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWSGennaro Gattuso oggi da Milanello, prima della consueta conferenza stampa alla vigilia di Milan-Hellas Verona di Coppa Italia, ha parlato in esclusiva ai microfono di Milan TV.

Il mister ha parlato dell’ultima partita contro il Bologna per 2-1 in campionato: “Molto importante vincere, perché le vittorie ti fanno lavorare meglio e avere più voglia. La salita è ancora lunga, dobbiamo migliorare tanti e in molti aspetti. I ragazzi hanno voglia e si allenano in modo corretto e con veemenza”. 

Sul grande affetto dei tifosi rossoneri che hanno seguito domenica sera la squadra a San Siro per Milan-Bologna: “I tifosi ci hanno dato una grandissima mano, in 40 mila con quel freddo. I tifosi milanisti sanno creare l’atmosfera giusta, in questo momento noi dobbiamo riportare l’entusiasmo con le vittorie, perché di questo c’è bisogno”. 

Sul cambio di modulo, con il passaggio al 4-3-3: “Il sistema è la difesa a 4 perché ci da più garanzie. Dobbiamo migliorare, perché diamo troppo campo agli avversari. Certi meccanismi si aggiustano con il lavoro. I giocatori sanno che si può migliorare in difesa, così come in tutti gli altri ruoli. I primi difensori devono essere gli attaccanti e dobbiamo stare più quadrati”.

Sui cambi fatti contro il Bologna: “Ne abbiamo combinate di tutti i colori dopo il nostro secondo gol. Cutrone ha voglia e ti alza i ritmi. Però potevamo fare molto meglio perché nel finale i due attaccanti potevano legare di più con i centrocampisti. Bisogna migliorare certe situazioni perché quando facciamo gol l’avversario non può creare azioni pericolose”.

Inevitabile parlare di Gianluigi Donnarumma viste le ultime voci di calciomercato Milan: “Da parte mia non c’è nessun problema. Io non tocco problematiche con Gigio, da parte sua non ho sentito niente. Gli brucia quando non vinciamo, dopo Benevento era triste. Per rispetto dei suoi colleghi, non dico se in Coppa Italia giocherà o no. Storari sta recuperando, oggi lo valutiamo”. 

Un giudizio sul VAR per Gattuso: “Il Var si poteva usare a Benevento per l’espulsione di Benevento, è entrato duro Romagnoli ma l’avversario non è stato mai toccato. Siamo stati zitti e non abbiamo fatto polemica. E’ uno strumento che non ti fa pensare male, nel bene o nel male. Sarà utile”. 

Sul sorteggio d’Europa League, con il Milan che ai sedicesimi hanno pescato il Ludogorets: “Adesso testa al Verona tra campionato e Coppa. Loro non hanno grandissimo nome, ma hanno 10 brasiliano. Il loro campionato si ferma per due mesi, ma è una squadra forte e composta da giocatori tecnici”.

Sul passato e sul presente a Milanello e nel mondo rossonero: “Ho la sensazione che non sono mai andato via da qua. Non sono tornato per fare visite, sono un po’ scaramantico. Avevo detto che sarei tornato solo per lavorare”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it