Gattuso Milan Bologna
L’esultanza di Gattuso e della squadra dopo Milan-Bologna (©Getty Images)

MILAN NEWS – La partita contro l’Hellas Verona persa 3-0 al Bentegodi domenica scorsa ha lasciato strascichi importanti sul Milan. Prima il ritiro punitivo fino a data da destinarsi, poi l’annullamento della cena di Natale.

Il tutto con una sosta natalizia che, per la prima volta da quest’anno, non ci sarà. Il che potrebbe essere positivo per il Milan, che può provare a riscattarsi subito sul campo. Sabato prossimo a San Siro arriverà l’Atalanta, sorpresa assoluta dell’Europa League nella quale ha superato un girone da prima in classifica molto ostico, anche se ha leggermente rallentato il passo in campionato rispetto alla passata stagione. I rossoneri però, ed ecco un altro strascico di Verona, dovranno fare a meno di Alessio Romagnoli e Suso contro i nerazzurri.

Verso Milan-Atalanta: ecco come Gattuso sostituirà Suso e Romagnoli!

Non sarà facile per Gennaro Gattuso rinunciare a due giocatori considerati quasi imprescindibili nelle ultime settimane. Proprio loro sembravano fare da collante tra i tanti nuovi arrivati, e i giocatori già presenti la scorsa stagione. Purtroppo anche il rendimento di Suso e Romagnoli è stato al di sotto delle aspettative. Un turno di riposo, seppur forzato, potrebbe fargli bene.

Il mister ha diverse soluzioni per ovviare all’assenza dei due sopracitati. Il problema principale è chiaramente lo spagnolo, perché Romagnoli verrà sostituito al centro della difesa a 4 da uno tra Mateo Musacchio e Cristian Zapata, con il primo al momento in vantaggio. Completeranno il reparto Bonucci, Calabria e Rodriguez. Come cambierà invece l’attacco? Chi è certo del posto è Patrick Cutrone, che dovrebbe essere l’unica punta. Nel caso venisse confermato il 4-3-3, possibile inserimento di Fabio Borini da una parte e Hakan Calhanoglu dall’altra: il turco – ha confermato Gattuso – può fare anche l’esterno d’attacco, e potrebbe darsi il cambio con Giacomo Bonaventura.

Un’altra soluzione potrebbe essere, sempre confermando il 4-3-3, schierare Cutrone da esterno e André Silva prima punta, sempre con Borini da vice-Suso. In tal senso lo schieramento potrebbe facilmente trasformarsi in un 4-4-2 con le due punte Cutrone-Silva, e Borini-Bonaventura esterni di centrocampo. Queste al momento sembrano le soluzioni più sensate da schierare sabato prossimo. Vedremo nei prossimi giorni se filtreranno nuovi dettagli in tal senso da Milanello. Intanto ecco in grafica i tre possibili schieramenti di Gattuso:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Musacchio (Zapata), Rodriguez; Kessié, Montolivo (Biglia), Bonaventura; Borini, Cutrone, Calhanoglu.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Musacchio (Zapata), Rodriguez; Kessié, Montolivo (Biglia), Bonaventura; Borini, Silva, Cutrone.

Milan (4-4-2): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Musacchio (Zapata), Rodriguez; Borini, Kessié, Montolivo (Biglia), Bonaventura; Silva, Cutrone.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it