Andrea Petagna
Andrea Petagna (©Getty Images)

MILAN NEWS – Uno dei tanti, troppi prodotti del vivaio Milan che non sono riusciti a sfondare in maglia rossonera preferendo emigrare altrove è sicuramente Andrea Petagna, centravanti classe ’95.

L’attuale bomber dell’Atalanta non è riuscito a farsi notare dalle parti di Milanello, mentre ora è un titolarissimo della squadra rivelazione di Gian Piero Gasperini. La Gazzetta dello Sport lo ha intervistato durante una cena di gala tenutasi ieri, con Petagna che non ha nascosto il legame ancora forte con i colori rossoneri: “Tornerò nello stadio dove ho esordito a 17 anni in Champions. Sarà una grande emozione. Con quella maglia sono cresciuto, anche se ormai mi sento un atalantino a tutti gli effetti. Giocare con questi colori e per questi tifosi è speciale”.

Petagna, che domenica affronterà proprio il Milan con l’Atalanta, ha commentato anche il momento della squadra di Gennaro Gattuso: “Fa male vederli così. Io sono tifoso milanista fin da bambino e ho sempre visto un grande Milan. Questo è un momento duro ma penso che ne verranno fuori. Sono già riemersi dalle difficoltà in passato. Gattuso è stato un grande campione e soprattutto un esempio per i giovani come me per la grinta che metteva in campo. Penso che riuscirà a trasmettere questa voglia a chi giocherà sabato”.

Ma nonostante l’affetto e il tifo, Petagna ha le idee chiare sulla reazione in caso di gol nel match di sabato: “Esultanza contro il Milan? Perché no? Se dovessi segnare sarebbe bello”. Decisione rispettabile. Speriamo che il centravanti dell’Atalanta non trovi la gioia del gol e che i rossoneri vincano a San Siro.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it