Home Editoriali Milan, 2018 iniziato bene: deve essere l’anno del riscatto

Milan, 2018 iniziato bene: deve essere l’anno del riscatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:04
Milan-Crotone
Milan-Crotone (©Getty Images)

Il 2018 del Milan inizia nel migliore nei modi, ovvero con una vittoria. Di fronte il Crotone, non un avversario irresistibile ma comunque mai da sottovalutare. E in questa stagione abbiamo visto che i rossoneri non possono prendere sottogamba nessuno.

Un successo meritato per la squadra di Gennaro Gattuso a San Siro. L’1-0 è un risultato che non testimonia abbastanza il predominio del Milan. Vero che negli ultimi 15-20 minuti c’è stato un calo e il Crotone è andato vicino al pareggio, però va detto che i rossoneri hanno creato tantissimo e avrebbero potuto chiudere la partita con un divario di gol maggiore.

I ragazzi di Gattuso avrebbero dovuto essere più concretizzare di più le chance create. In attacco c’è ancora qualche problema nel finalizzare. E’ un aspetto su cui dover migliorare. Certe partite vanno chiuse prima, altrimenti si rischia che l’avversario possa riprendere fiducia e beffarti. Nelle prossime partite serve fare meglio in fase offensiva.

Il gol di Bonucci è stato parecchio fortunoso, però va bene così. Inoltre la rete del capitano rossonero è anche simbolica. A lui serviva, considerando le critiche e i dubbi nei suoi confronti a causa del rendimento non convincente in questa stagione. Speriamo che il gol a San Siro lo aiuti. E auspichiamo che i 3 punti aiutino tutta la squadra, che ha bisogno di ritrovare morale per poter raddrizzare una stagione finora sotto le aspettative.

Contro il Chievo tra i più positivi sicuramente Calabria e Calhanoglu. Il terzino bresciano ha fornito una prova molto solida, mostrandosi molto propositivo in fase offensiva. Davide sta trovando continuità e, se gli infortuni lo lasceranno stare, potrà finalmente esplodere. E tra coloro che si stanno ben comportando ultimamente c’è pure Hakan, che è tornato titolare dopo diverso tempo e ha offerto una prestazione positiva. L’ex Bayer Leverkusen continua a crescere. La sua forma fisica è decisamente migliorata e il numero 10 del Milan deve ora proseguire su questa strada.

Speriamo che il 2018 possa essere un anno di riscatto per la squadra rossonera. La prima parte di stagione non ha soddisfatto, però ci sono ancora i margini per sistemare le cose. Il dichiarato obiettivo Champions League è lontano e resterà irraggiungibile, ma si può comunque fare bene e togliersi delle soddisfazioni. Oltre al campionato ci sono anche Coppa Italia ed Europa League. Auspichiamo di vedere quel Diavolo che tutti immaginavamo in estate.

 

Matteo Bellan