Manuel Locatelli
Manuel Locatelli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Si è parlato molto del futuro di Manuel Locatelli in queste settimane. C’è chi dava come possibile una cessione in prestito, così da consentirgli di avere più spazio.

Infatti il 21enne centrocampista del Milan finora non ha giocato con continuità. Nel ruolo di regista gli sono stati preferiti Riccardo Montolivo e Lucas Biglia. E anche in quello di mezzala è stato chiuso. Allo stato attuale è una riserva. E’ giovane e ha voglia di giocare, legittimo. Però pare che il club rossonero non voglia lasciarlo partire a gennaio.

Calciomercato Milan, Locatelli rimane a gennaio

Come ricorda La Gazzetta dello Sport, su Locatelli c’è da diversi giorni un pressing del Genoa. In rossoblu sono stati valorizzati diversi giocatori in questi anni. Basti pensare al rendimento che ebbero M’Baye Niang e Jesus Suso, mandati lì in prestito dal Milan. Ma stavolta andrà diversamente.

La società di via Aldo Rossi considera Manuel incedibile. Inoltre va detto che a Genova il posto assicurato non ci sarebbe, dato che al momento Davide Ballardini sta puntando molto sul trio di centrocampo Rigoni-Veloso-Bertolacci. Sicuramente il ragazzo avrebbe più chance, questo è sicuro. Ad ogni modo, a soli 20 anni Locatelli è già giunto a 49 presenze in rossonero.

Lui e il suo agente si sono interrogati sul fatto di restare rischiando ancora di fare panchina oppure andarsene in prestito per avere maggiori chance. Alla fine si sono allineati al volere del club, che comunque lo ritiene un elemento prezioso per il presente e per il futuro. Starà a Gennaro Gattuso trovare eventualmente modo di sfruttarlo di più e a Manuel stesso la bravura di farsi trovare pronto.

Il Milan non prende in considerazione la cessione dell’ex Primavera. Non ci sono ragioni economiche, ma tecniche. Si preferisce farlo crescere a Milanello. La società pensa che si ritroverà un calciatore ancora più forte col tempo. Locatelli 9 volte su 11 presenze è subentrato dalla panchina e anche a Cagliari domenica potrebbe succedere. Non è considerato un titolare, però è comunque una risorsa di qualità che il Diavolo vuole tenersi stretto.

 

Matteo Bellan