Yonghong Li
Yonghong Li (foto AC Milan)

NEWS MILANYonghong Li vuole tenersi il club rossonero e per farlo deve onorare tutti gli impegni finanziari. Finora lo ha fatto, garantendo gli apporti di capitale necessari alla società.

E’ da poco stata versata l’ultima tranche da 3 milioni di euro su un totale di 60 milioni di aumento di capitale deliberato nell’aprile 2017. E un CdA svolto martedì ha evidenziato che serva un ulteriore versamento da complessivi 30 milioni per concludere la stagione sportiva al 30 giugno 2018. Attorno al 23 marzo deve arrivare una decina di milioni nelle casse del Milan. Il club rossonero ha i conti costantemente in perdita e pertanto servono apporti di denaro costanti.

Dalle news Milan de Il Sole 24 Ore emerge che Elliott Management Corporation abbia dato la propria disponibilità a finanziare Yonghong Li con altri 35 milioni. Nello specifico questi soldi verrebbero prestati alla società Rossoneri Sport Investment Lux, proprietaria del club, che poi con un finanziamento ponte li girerebbe al Milan stesso per garantire l’aumento di capitale necessario a mantenere i conti del bilancio in ordine e a concludere così senza problemi la stagione.

Elliott ormai lo conoscono tutti. E’ il fondo americano presieduto da Paul Singer che ha prestato 180 milioni alla Rossoneri Sport Investment Lux di Yonghong Li per acquistare la società da Fininvest e poi ne ha prestati altri 123 al Milan stesso per il calciomercato e altre spese. Un totale di 303 milioni a cui aggiungere gli interessi e che vanno restituiti entro ottobre 2018. L’hedge fund USA ha ricevuto in pegno come garanzia le azioni rossonere. Se i soldi non verranno tornati alla scadenza fissata, il Diavolo si ritroverà a cambiare nuovamente proprietario.

Il Sole 24 Ore conferma che Elliott si è detto disponibile a concedere altri 35 milioni a Yonghong Li, il cui debito salirebbe a 215 milioni con la Rossoneri Lux. Bisognerà vedere se l’uomo d’affari cinese accetterà questa proposta oppure troverà diversamente i capitali necessari. Nel frattempo l’advisor Merrill Lynch lavora al rifinanziamento del debito, sia quello in carico al Milan che alla società controllante. Si spera di avere presto novità positive, anche perché verso metà aprile Marco Fassone dovrà andare dall’UEFA a parlare del settlement agreement. Non è escluso che venga accompagnato da manager di Elliott.

 

Redazione MilanLive.it