sfondo maglia milan 2018
Logo (Foto AC Milan)

NEWS MILAN – Il club rossonero stasera è concentrato sulla sfida di Europa League contro l’Arsenal, però sullo sfondo rimangono comunque delle questioni societarie da risolvere nel più breve tempo possibile.

Ormai tutti sanno che in casa Milan si sta cercando di rinegoziare il debito contratto con Elliott Management Corporation. Circa 303 milioni di euro, suddivisi tra club (123) e controllante Rossoneri Lux (180), a cui aggiungere gli interessi e da restituire entro ottobre 2018. Altrimenti Yonghong Li sarebbe costretto a ‘perdere’ la società rossonera.

Il management di via Aldo Rossi si è affidato alla banca d’affari Merrill Lynch come advisor dell’operazione. Si spera di trovare quanto prima uno o più soggetti che rifinanzino questo debito. L’ideale è farcela entro metà aprile, quando il Milan sarà chiamato a Nyon dall’UEFA a discutere della propria situazione finanziaria e del settlement agreement. Senza aver completato il rifinanziamento, il club rischia sanzioni pesanti.

Dalle news Milan di Premium Sport emerge la possibilità che in caso di necessità i manager di Elliott si rechino a Nyon con Marco Fassone per garantire all’UEFA la solidità della società di via Aldo Rossi. L’hedge fund di Paul Singer è interessato ad avere un Milan ad alto livello e presente nelle coppe europee. Anche se è un creditore e non un socio del club, secondo il giornalista Carlo Pellegatti il fondo USA potrebbe muoversi direttamente.

Nel frattempo non sembra trovare conferme l’indiscrezione inerente una presunta offerta dal ricco arabo Saeed Al-Falasi per l’acquisto del Diavolo. Premium Sport spiega che né a Yonghong Li e neppure a Merrill Lynch sono arrivate proposte da questo uomo d’affari proveniente da Dubai. La voce era stata rivelata sia da La Gazzetta dello Sport che da La Repubblica. Quest’ultima ha più volte scritto che sul Milan si è posato l’interesse anche di un fondo degli Stati Uniti e di una cordata russa collegata al miliardario Usmanov.

Proprio nella giornata di oggi infine è stato completato l’aumento di capitale (60 milioni) deliberato lo scorso aprile con il versamento degli ultimi 3 milioni da parte del presidente Yonghong Li. Quest’ultima tranche è arrivata in ritardo di qualche giorno, però alla fine è giunta nelle casse rossonere.

 

Redazione MilanLive

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it