Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli
Gennaro Gattuso tra Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (foto acmilan.com)

NEWS MILAN – Massima fiducia in Gennaro Gattuso. La società è stata conquistata dal lavoro sul campo e dai valori umani di Rino. Ci sono tutti gli ingredienti affinché l’attuale allenatore rimanga al suo posto anche al termine della stagione in corso.

Nel pre-partita di Arsenal-Milan sono arrivate le chiare parole di Marco Fassone. C’è la volontà di tenere Gattuso e presto si discuterà di rinnovo. Il Corriere dello Sport ipotizza un incontro per la prossima settimana. Con la sosta del campionato, a causa degli impegni delle nazionali, potrebbe esserci il momento per un colloquio tra mister e dirigenza. E’ risaputo che anche Massimiliano Mirabelli voglia confermare Rino. I due massimi dirigenti rossoneri sono d’accordo.

News Milan, rinnovo di contratto per Gattuso

A breve dovrebbero esserci novità sul rinnovo di contratto di Gattuso, il quale comunque non ha fretta. Ha sempre detto che per lui restare al Milan è la priorità assoluta e che non ascolta nessun altro club. Ha una pazza voglia di continuare la sua esperienza sulla panchina rossonera. E verrà accontentato.

Sorprendente la storia di Gattuso in questa stagione. Era arrivato per allenare la Primavera firmando un biennale da 120 mila euro annui. Dopo un avvio negativo, i suoi giovani ragazzi hanno ingranato e raccolto una lunga serie di risultati positivi. Poi a fine novembre la chiamata in Prima Squadra per sostituire l’esonerato Vincenzo Montella. Non ha voluto che gli venisse adeguato lo stipendio. Sembrava dovesse essere un traghettatore fino a fine campionato, invece si sta rivelando un bravissimo allenatore.

Gattuso ha dimostrato grande preparazione, umiltà e voglia di studiare per migliorare. Mirabelli e Fassone a breve lo incontreranno per il rinnovo del contratto, che dovrebbe avere nuova scadenza 2020 e un ingaggio sicuramente migliorativo rispetto a quello attuale. Società, giocatori e tifosi del Milan sono dalla parte di Rino.

 

Redazione MilanLive.t