Massimo Mirabelli
Massimo Mirabelli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Nelle ultime settimane si è parlato di un Milan molto attivo per quanto riguarda il mercato in entrata. Ma è evidente che la società di via Aldo Rossi dovrà lavorare anche sulle cessioni.

Sarà un estate difficile soprattutto per alcuni nodi: il primo, esattamente come l’anno scorso, è Gianluigi Donnarumma. Per risolvere la questione non servirà altro che aspettare. Soltanto nei prossimi mesi se ne saprà di più, magari con qualche dichiarazione dello stesso portiere rossonero, che non si è mai esposto in maniera netta e precisa in merito. Nel frattempo però , come spiega il Corriere dello Sport, ci sono altre situazioni che tengono banco in casa Milan, cioè: Ignazio Abate, Luca Antonelli, Riccardo Montolivo, Cristian Zapata e Gustavo Gomez.

Calciomercato Milan, si lavora anche sulle cessioni

Sono diversi i motivi che spingono Abate e Antonelli lontano da Milanello la prossima estate. Entrambi sono in scadenza di contratto nel 2019 e, in vista della prossima stagione, per loro non c’è spazio. Con il rientro di Andrea Conti e l’arrivo a parametro zero di Ivan Strinic, sono già delineate le gerarchie in tema terzini: ai due già citati vanno aggiunti Davide Calabria e Ricardo Rodriguez. Abate, tra l’altro, è rappresentato da Mino Raiola, quindi il divorzio è un’ipotesi che prende sempre più piede considerando i pessimi rapporti fra la società rossonera e l’agente.

Montolivo è importante per il Milan soprattutto per questioni di spogliatoio. Da grande professionista qual è, il mediano ha contribuito al rafforzamento del gruppo rossonero. Quando chiamato in causa in campo, poi, non si è mai fatto trovare impreparato. Ma è chiaro che ha tanta voglia di giocare e di avere un ruolo da protagonista, cosa che il Milan non può garantirgli. Anche lui in scadenza nel 2019 potrebbe quindi decidere di cambiare aria.

Così come gli altri, anche Zapata ha un accordo fino a giugno dell’anno prossimo. Lui ha diversi estimatori e non soltanto in Italia. Se dovesse rimanere Mateo Musacchio (molto apprezzato da Gennaro Gattuso) e arrivare Ivan Marcano a parametro zero, per il colombiano non ci sarebbe più spazio. Quella di Gomez, invece, è una situazione già chiara da tempo: il Milan ha provato a cederlo sia l’estate scorsa che a gennaio, purtroppo senza successo per le incomprensioni con il Boca Juniors.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it