Stephen M. Ross
Stephen M. Ross (©Getty Images)

NEWS MILAN – Nel futuro del club rossonero potrebbe non esserci più Yonghong Li, se l’uomo d’affari cinese non riuscirà a mantenere gli impegni finanziari di questi mesi o comunque non riuscirà a restituire a Elliott Management Corporation i soldi avuti in prestito nell’aprile 2017.

Da diverse news Milan circolate in questi giorni spuntano i nomi di possibili futuri acquirenti. Stamattina il Corriere dello Sport rivela che Stephen M. Ross, 78enne imprenditore americano con un patrimonio da 7,4 miliardi di dollari, ha chiesto informazioni a Elliott sulla situazione della società di via Aldo Rossi.

News Milan, Stephen Ross si fa avanti con Elliott

Stephen M. Ross è il patron dei Miami Dolphins, storica squadra del football americano, e il suo business è soprattutto nel settore immobiliare. Ha la passione per il calcio e fu proprio lui nel 2013 uno dei creatori della International Champions Cup, l’ormai celebre torneo estivo che coinvolge top club con tappe negli Stati Uniti e in Cina. Ha investito centinaia di milioni nella ICC, convinto che il calcio possa raggiungere sport come football, baseball e basket nel cuore dei tifosi negli USA.

Il miliardario americano avrebbe anche una ‘pazza idea’ di creare una sorta di Super Lega da 24 squadre provenienti dai cinque principali campionati europei che andrebbe a sostituire la Champions League. Verrebbe adottato il modello americano, senza retrocessioni. Un progetto molto difficile da realizzare. Nel frattempo Ross ha fatto un sondaggio con il fondo USA Elliott per sapere qual è la situazione del Milan, che rischia di cambiare proprietario se Yonghong Li non rifinanzierà il debito in essere proprio con l’hedge fund di Paul Singer.

Elliott da tempo si sta muovendo per cercare possibili compratori, così da essere pronto nel caso in cui l’attuale patron non dovesse riuscire ad assolvere i propri obblighi. Se il club rossonero dovesse in futuro finire a Ross, è probabile che quest’ultimo punterebbe molto sulla costruzione di uno stadio di proprietà. Le sue fortune nascono soprattutto da investimenti nel ramo immobiliare della sua società, la Related Companies (sito ufficiale). Possiede già l’Hard Rock Stadium, casa dei suoi Miami Dolphins. E’ in grado di coinvolgere più investitori. Infatti è stato lui a sviluppare quello che è considerato il più grande progetto immobiliare privato americano nella storia, ovvero l’Hudson Yards a New York. Un investimento da 15 miliardi di dollari.

E’ presto per dire se la manifestazione di interesse di Stephen M. Ross possa nei prossimi mesi tradursi in un’offerta concreta. Bisognerà vedere se effettivamente Yonghong Li sarà costretto a cedere e se Elliott subentrerà come ‘proprietario-ponte’ prima di una rivendita. Il miliardario americano ha fatto un sondaggio per adesso, come hanno fatto pure altri soggetti in queste settimane. Nonostante le smentite, pure il miliardario uzbeko-russo Alisher Usmanov si sarebbe in realtà fatto avanti. Un altro nome spuntato è quello di Saeed Al-Falasi, membro di una nobile famiglia degli Emirati Arabi Uniti.

Redazione MilanLive.it