Yonghong Li
Yonghong Li (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Può respirare Yonghong Li e prendersi ancora qualche giorno per risolvere la situazione relativo alla prima tranche dell’aumento di capitale promesso per le casse del Milan.

Come richiesto e approvato dall’ultimo CdA, il primo azionista rossonero dovrà sborsare da qui fino al termine dell’esercizio in corso 37,4 milioni di euro utili per la gestione e le spese del Milan. Una cifra divisa in più parti, con la prima tranche da 10 milioni che sarebbe dovuta arrivare nelle casse di via Aldo Rossi entro oggi alle ore 17. Scadenza imminente che però, ufficialmente da ieri, è slittata fino al 13 aprile come comunicato dal Milan stesso.

La società rossonera ha fatto sapere che per tempistiche burocratiche dovute al ritardo sull’iscrizione dell’Offerta in Opzione da parte del competente Registro delle Imprese, la scadenza per il versamento della prima tranche dell’aumento di capitale slitta alla prossima settimana. Una buona notizia per Yonghong Li che potrà lavorare con maggiore calma e serenità per reperire il denaro necessario. C’è chi era convinto che l’uomo d’affari cinese avesse già provveduto al bonifico, ma sui conti del Milan non ve n’è ancora traccia. Per il momento invece sembrano dileguarsi le voci su un nuovo prestito da 35 milioni di euro di Elliott Management Corporation, fondo pronto a dare una mano alla proprietà rossonera dopo aver già prestato 303 milioni nella primavera 2017.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it