Gennaro Gattuso Jesus Suso
Gennaro Gattuso e Jesus Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – In questi giorni è tornato di moda parlare del futuro di Jesus Suso. Le recenti dichiarazioni di Massimiliano Mirabelli hanno acceso qualche dubbio sulla permanenza dello spagnolo a Milanello.

E’ risaputo che il numero 8 del Milan ha una clausola rescissoria da circa 38-40 milioni di euro nel contratto. Essa potrebbe facilmente spingerlo altrove, se ovviamente lui decidesse di andarsene. Le pretendenti non mancano, sia in Serie A che all’estero. E anche un’eventuale mancata qualificazione in Champions League della squadra rossonera può essere un fattore determinante. Ma intanto Gennaro Gattuso si tiene stretto l’ex Liverpool, che considera elemento fondamentale del gruppo.

Calciomercato Milan, Gattuso ‘coccola’ Suso: lo spagnolo rimane?

Gattuso nella conferenza stampa di ieri ha difeso Suso, criticato per un calo di rendimento nelle ultime partite. Queste le parole del mister: “Sta facendo un lavoro incredibile, è sempre in sintonia con i centrocampisti. E’ vero che tecnicamente forse può fare di più, ma ci dà un equilibrio importante. Gli fatto vedere come giocava nei primi mesi e come gioca adesso. Ora è un leader che si mette a disposizione della squadra. Sono contento di lui”.

Rino ha incoronato Suso come leader del suo Milan. In questa stagione lo spagnolo ha segnato 8 gol (6 in campionato) e servito 12 assist (8 in Serie A). Nelle ultimissime partite ha inciso meno, però è un giocatore che da un momento all’altro può inventare qualcosa. E Gattuso se lo tiene stretto, pure per il lavoro importante che fa difensivamente.

Tuttavia, la permanenza di Suso in rossonero non è affatto sicura. Il Corriere dello Sport spiega che tra Liga e Premier League qualche pretendente potrebbe mettere sul piatto i 38-40 milioni della clausola rescissoria per assicurarselo. Il Milan, che nel gennaio 2015 lo acquistò per 250 mila euro dal Liverpool, farebbe una plusvalenza importante che aiuterebbe il bilancio. Però la squadra verrebbe privata di un elemento cardine che andrebbe sostituito con un altro giocatore di livello.

 

Redazione MilanLive.it