Xavi e Coco (Getty Images)

MILAN NEWS – E’ stata una grande promessa del calcio italiano, non mantenuta fino in fondo. Francesco Coco, ex terzino di Milan, Inter e Barcellona, ha tante cose da raccontare.

Oggi la Gazzetta dello Sport ha pubblicato un’intervista esclusiva con Coco, che ha ormai lasciato il mondo del calcio giocato dal 2007, dopo aver giocato in club importantissimi e pure nella Nazionale italiana in 17 occasioni. L’ex terzino sinistro ha voluto raccontare del suo rapporto speciale con Gennaro Gattuso, attuale tecnico del Milan: “Rino lo chiamavo ‘il mio fratellino’. Sa cosa gli dicevo sempre? ‘Che bello che sei’. Mica perché è bello fisicamente, eh. Lui è bello dentro: una persona vera che si mostra per quello che è, dice sempre la verità. Non mi aspettavo che facesse subito così bene nel Milan. Nessuno se lo aspettava e invece si è dimostrato pronto per allenare pure in A, anche se non lo aveva mai fatto. E sta costruendo una squadra a sua immagine e somiglianza: per buttarla giù ce ne vuole e gioca col sorriso sulle labbra. Lui finge di avercelo poco: fa il burbero, ma ne ho conosciuti pochi così cazzari”.

Coco ha svelato anche un retroscena sullo scandalo che lo coinvolse quando giocava nel Milan, con alcune foto che lo ritraevano nudo a rischio pubblicazione: “Io quelle mie foto nudo in barca non le ho mai viste, non so quanto le pagò Galliani, so che mi tolse dallo stipendio 36 milioni e gli avevo detto: ‘Per me possono uscire'”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it