M'Baye Niang
M’Baye Niang (©Getty Images)

Una stagione tutt’altro che esaltante per M’Baye Niang. L’ex talento del Milan gioca nel Torino, dove non è finora mai riuscito a convincere i suoi allenatori e tifosi.

Il franco-senegalese è stato fortemente voluto in estate da Sinisa Mihajlovic, ma non è riuscito a dare una sterzata alle proprie prestazioni, tanto da restare in panchina anche con l’arrivo di Walter Mazzarri. Il club granata è deluso dagli atteggiamenti in campo di Niang e, secondo quanto riportato oggi da Tuttosport, sembra ormai certo il divorzio a fine stagione tra l’attaccante classe ’94 ed il Toro. L’ultima idea sembra riguardare un futuro in Francia per Niang che potrebbe essere ceduto in prestito al Nizza, squadra ambiziosa della Ligue 1.

L’agente Mino Raiola avrebbe proposto la soluzione Nizza per imitare ciò fatto due anni fa con Mario Balotelli, altro ex rossonero e assistito sempre dal procuratore italo-olandese. L’idea è quella di far tornare Niang in patria in un club dove sarebbe sicuramente più facile esprimersi, per mancanza di pressione e più libertà d’azione. L’obiettivo è quello di rivalutare un calciatore che troppo spesso ha alternato momenti da campione ad altri da attaccante sopravvalutato. Da un punto di vista di trattativa il Milan è estraneo a tale operazione, visto che i rossoneri hanno ceduto ad agosto scorso Niang in prestito al Torino, con un obbligo di riscatto da 20 milioni che la società di Cairo dovrà esercitare forzatamente.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it