Marcello Nicchi
Marcello Nicchi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Settimana di grandi polemiche quella che si è conclusa ieri. Non in Serie A, ma in Champions League. Soprattutto dopo il calcio di rigore assegnato al Real Madrid contro la Juventus negli ultimi secondi del match.

Polemiche esagerate visto che il penalty è chiaro e netto. Non per la società bianconera, che proprio non ha mandato giù la non qualificazione. Fuori luogo le parole di Gianluigi Buffon (confermate anche a Le Iene), così come quelle di Andrea Agnelli, che ai microfoni di Premium Sport ha invocato l’introduzione del Var anche nelle competizione europee dopo averlo denigrato ad inizio campionato.

Intanto il bilancio di questo primo anno di Serie A con la tecnologia è totalmente positivo. Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, a Radio Anch’io lo Sport, lo promuove rievocando un episodio indimenticabile per i tifosi del Milan e non solo: “Agnelli non si ricorda dell’episodio di Muntari? Se all’epoca di Muntari ci fosse stato il Var, quell’errore non ci sarebbe stato. In Italia ci sono i migliori arbitri al mondo e siamo stati i primi a usare la tecnologia. Tutti gli altri ci stanno seguendo e non c’è nessuno che vuole l’interruzione dell’utilizzo del Var. I giocatori sono sereni, gli arbitri uguali e il pubblico accetta, anche con divertimento, la scelta finale. E’ uno strumento che fa giustizia“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it