Logo UEFA
Logo UEFA (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tutto confermato, come è noto ormai da giorni. Domani mattina una delegazione del Milan comparirà negli uffici UEFA di Nyon, in Svizzera, per presentare il proprio piano finanziario e cercare di ottenere il settlement agreement.

Un appuntamento molto importante per i destini societari del club di via Aldo Rossi; gli ultimi aggiornamenti li ha da poco dati Peppe Di Stefano, inviato di Sky Sport a Milanello. Pare che l’incontro, a cui saranno presenti Marco Fassone e David Han Li, dovrebbe avvenire intorno alle ore 11 di domattina, ovviamente a porte chiuse, con ogni giudizio e verdetto che sarà annunciato ufficialmente soltanto nel mese di maggio.

Non saranno presenti al meeting di Nyon esponenti di Elliott Management Corporation, il fondo statunitense che è creditore del Milan e di Rossoneri Lux per circa 303 milioni di euro. Ma la società di Paul Singer ha inviato una lettera al club rossonero nei giorni scorsi che potrà essere utilizzata durante l’incontro come una sorta di garanzia scritta. Praticamente Elliott in questo senso fa capire all’UEFA e all’organo di controllo del Fair Play Finanziario di essere pronto ad aiutare e sostenere finanziariamente il Milan, avendo già investito ingenti somme per definire il closing di un anno fa e la gestione economica nei primi mesi di vita della società cinese. C’è ottimismo da parte di Fassone e compagnia, gli unici dubbi riguardano i tipi e le modalità di sanzioni ai quali sicuramente incapperà il Milan dal prossimo anno.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it