Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sembrava un Milan finalmente sulla retta via con l’arrivo in panchina di Gennaro Gattuso. Dopo una lunga serie di risultati positivi, la squadra rossonera ha inanellato quattro pareggi e due sconfitte: l’ultima, clamorosa, in casa contro il Benevento.

A parte la debacle, il Diavolo non è nemmeno riuscito a fare un gol alla squadra che, finora, oltre ad una retrocessione ormai annunciata da mesi, ha subito 78 reti in campionato. Un dato che fa riflettere sull’effettiva produzione offensiva del Milan, che ieri ha iniziato la gara con le due punte per provare ad essere più pericolosa. E invece si è visto l’opposto, cioè una squadra scollegata nel pressing e nelle due fasi.

Quello del gol è un problema che si vede da tempo e le statistiche ne sono la prova, in particolar modo per le partite giocate in casa. Il Milan è, infatti, il terzo peggior attacco della Serie A nelle gare casalinghe: sono solo 16 le reti fatte, 14 quelle subite. Peggio dei rossoneri hanno fatto soltanto Verona (13 gol) e Sassuolo (10). Sì, anche Benevento, Crotone e Spal hanno fatto meglio.

 

Redazione MilanLive.it