Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un aprile da incubo per il Milan. Nelle ultime sei partite, la squadra rossonera ha ottenuto quattro pareggi e due sconfitte. L’ultima, imbarazzante, a San Siro contro il Benevento.

Gennaro Gattuso non l’ha proprio digerita. Si è preso le sue responsabilità davanti ai microfoni, negli spogliatoi ha poi espresso tutto il suo malcontento ai giocatori per il loro atteggiamento. Adesso bisogna ripartire da Bologna: il Milan deve assolutamente vincere per provare a riprendersi il sesto posto, adesso occupato dall’Atalanta (che ha battuto il Torino ieri e ha scavalcato i rossoneri).

Il settimo posto sarebbe un bel problema per il Diavolo. Sì, perché, come ricorda Premium Sport, se fosse il piazzamento definitivo – e in caso di sconfitta in Coppa Italia -, il Milan sarebbe costretto a partecipare a tre turni di qualificazione in l’Europa League: questo significherebbe avere tutti i giovedì impegnati, dal 26 luglio al 30 agosto. Un dispendio di energie enorme che potrebbe influenzare il resto della stagione, proprio come successo in questa.

Premium Sport ha fornito anche interessanti statistiche per quanto riguarda la crisi di aprile. Che, a quanto pare, è una cosa ricorrente negli ultimi anni. Nel 2016, con Christian Brocchi alla guida, il Milan conquistò solo due punti contro Carpi, Verona e Frosinone (retrocesse poi in Serie B); nel 2017, invece, con Vincenzo Montella, in questo periodo la squadra accumulò solo 5 punti contro Pescara, Palermo, Empoli e Crotone (ultime quattro in classifica). Stavolta è toccato al Benevento, retrocesso aritmeticamente ieri.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it