Casa Milan
Casa Milan (foto Instagram)

NEWS MILAN – Il fondo Elliott Management Corporation continua a mostrare il proprio sostegno al club rossonero. Dopo la lettera consegnata a Marco Fassone per l’incontro con l’UEFA, è arrivata un’ulteriore novità positiva.

Come ricorda il quotidiano Tuttosport, nell’assemblea dei soci a Casa Milan del 2 maggio verrà deliberato il rinvio a giugno 2019 della restituzione di una parte del prestito da 54,3 milioni (interessi del 7,7%) che Elliott ha fatto al club tramite la sottoscrizione di un bond presso la Borsa di Vienna. Originariamente la scadenza per rimborsare questo denaro era prevista per il 15 ottobre 2018, come per il resto dei 303 milioni più interessi che vanno tornati all’hedge fund di Paul Singer. Quei 54,3 milioni erano stati usati nella scorsa estate per il calciomercato, mentre un’ulteriore obbligazione da 73 milioni era servita per azzerare i debiti con le banche. Questi sono i debiti del Milan verso Elliott, il resto è a carico della controllante Rossoneri Sport Investment Luxembourg.

Giuseppe La Scala, vicepresidente dell’Associazione dei Piccoli Azionisti dell’AC Milan, ai microfoni di Tuttosport ha commentato positivamente gli ultimi risvolti: «La decisione di Elliott rappresenta una splendida notizia per il Milan e per i suoi tifosi: dimostra quanto il fondo Usa tenga alla solidità societaria, garantendone il futuro. Qualora entro ottobre Yonghong Li non riuscisse a restituire il denaro ricevuto dal fondo Usa, è evidente che lo stesso punterebbe a garantire la continuità di gestione del club i cui stipendi vengono regolarmente pagati, così come i contributi sono regolarmente versati».

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it