Ki Sung-Yueng
Ki Sung-Yueng (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Quello di Ki Sung-Yueng è uno dei nomi più volte accostati al club rossonero in questo 2018. Il centrocampista sudcoreano è in scadenza di contratto con lo Swansea City e rappresenta un’occasione a parametro zero.

Massimiliano Mirabelli lo conosce dai tempi del Sunderland e lo apprezza. L’arrivo del giocatore a Milanello veniva dato praticamente per scontato, stando alle indiscrezioni di calciomercato Milan circolate. Tuttavia, in realtà, pare che l’operazione non sia affatto chiusa. Nonostante i contatti ci siano stati, non si è ancora arrivati all’affondo decisivo per assicurarsi il calciatore asiatico in vista della prossima stagione.

Calciomercato Milan, Ki va all’Everton?

Stando alle ultime notizie di calciomercato provenienti dall’Inghilterra, precisamente da Sky Sports, anche l’Everton si sarebbe messo sulle tracce di Ki Sung-Yueng. Il futuro del centrocampista 29enne potrebbe essere ancora in Premier League, campionato in cui milita dal 2012 dopo l’esperienza in Scozia con il Celtic Glasgow. Ha sempre indossato la maglia dello Swansea City, tranne nella stagione 2013-2014. In quella annata ci fu il prestito al Sunderland, dove lavorava Mirabelli come osservatore.

Il nome del sudcoreano non ha certamente fatto impazzire i tifosi del Milan. In ogni caso questo profili veniva valutato nell’ambito di un completamento dell’organico e non certamente come un possibile titolare. E al di là di alcune indiscrezioni di calciomercato, dalla società rossonera non è mai trapelata la concreta intenzione di chiudere il suo ingaggio. Ad oggi restano solo voci e gli ultimi risvolti sembrano dire che Ki probabilmente rimarrà in Premier League. L’Everton può mettere sul piatto uno stipendio che possa convincerlo a firmare a breve. Invece le strategie di mercato del Milan saranno più chiare dopo la pronuncia dell’UEFA sul settlement agreement. Il giudizio finale dovrebbe arrivare nella seconda metà di maggio. La speranza è di avere sanzioni non troppo restringenti.

 

Redazione MilanLive.it