Roberto Mancini
Roberto Mancini (©Getty Images)

Sarà Roberto Mancini il prossimo commissario tecnico della Nazionale maggiore italiana. Salvo sorprese, l’attuale allenatore dello Zenit San Pietroburgo si siederà presto sulla panchina azzurra.

Roberto Fabbricini, commissario straordinario della FIGC, all’agenzia Ansa ha confermato tutto: «Ieri c’è stato un incontro tra il vice commissario Costacurta, il team manager azzurro Oriali e Roberto Mancini che ha dato la disponibilità a risolvere il rapporto con lo Zenit e a fare il Ct della nazionale. Siamo rimasti d’accordo che cominceremo a parlare di cifre e dei dettagli il 13 maggio, a conclusione del campionato russo. Ci tengo a dire che non c’è nulla di deciso. Con Mancini chiariremo che la Federcalcio ha un budget per quel ruolo e non intende derogare, e con lui occorrerà parlare anche della filiera dei tecnici azzurri (quelli attuali sono in scadenza tra giugno e luglio) che noi vorremmo fossero concordati con il futuro Ct. Ribadisco, lui si è detto disponibile, dal 13 entreremo nello specifico».

Fabbricini spiega che l’ex allenatore di Lazio, Inter e Manchester City è vicinissimo alla carica di commissario tecnico dell’Italia. Appena verranno risolte le pendenze contrattuali con lo Zenit San Pietroburgo, ci sarà la possibilità di trovare un accordo definitivo tra Mancini e la FIGC. Dopo la rinuncia di Carlo Ancelotti, desideroso di continuare ad allenare squadre di club, è il Mancio il nome su cui la Federazione intende puntare con decisione.

 

Redazione MilanLive.it