Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nel Milan di oggi Alessio Romagnoli è un calciatore fondamentale. Con l’arrivo di Gennaro Gattuso e il passaggio alla difesa a quattro, il difensore è diventato un punto fisso della squadra e fra quelli con il rendimento più costante.

Ieri l’ex Roma ha ricevuto il premio Gentleman e per l’occasione ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Milan TV. Romagnoli ha commentato così la sua stagione: “Penso che l’importante è il gruppo. Per quanto possa aver fatto bene, il gruppo vale molto di più. Ho fatto buone cose, sono partito un po’ male per l’infortunio. Poi mi sono ripreso. La stagione è stata buona“.

Il Milan l’anno prossimo parteciperà all’Europa League: “Puntavamo a qualcosa di più, non possiamo negarlo. Siamo stati bravi a conquistare l’obiettivo minimo, adesso domenica dobbiamo vincere per chiudere al sesto posto“. Contro la Fiorentina bisogna vincere anche per i tifosi: “Noi dobbiamo vincere, così finiamo bene anche per i tifosi e per regalargli l’ultima gioia dell’anno“. Poi sull’intesa con Leonardo Bonucci, cresciuta partita dopo partita: “Si, soprattutto quando siamo passati a quattro. Lui è fortissimo, spero di continuare così“.

Nel girone di ritorno il Milan si è tolto qualche soddisfazione. Fondamentale l’arrivo di Gattuso in panchina: “Ci ha messo a posto in diversi punti. E’ schietto e sincero, con questa maglia ha vinto tutto, conosce bene l’ambiente, quindi per noi è un esempio“. Infine, Romagnoli sui margini di miglioramento della squadra: “Siamo giovani, ci serve giocare partite europee. Speriamo di crescere, l’esperienza si fa con gli anni. Abbiamo tanti margini“.

 

Redazione MilanLive.it