Yonghong Li
Yonghong Li (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sarà un giugno molto caldo in casa Milan. Sono due gli impegni che possono determinare il futuro del club. Il primo riguarda ovviamente la sentenza l’UEFA, l’altro il versamento degli aumenti di capitale da parte di Yonghong Li.

Come spiega Premium Sport, l’udienza finale dell’organo europeo è stata spostata dal 7 al 19 giugno. Tra l’altro il club rossonero chiuderà il bilancio a -65 milioni e non -85 come previsto, nonostante gli introiti inferiori arrivati da Milan China.

In questo mese, spiega Carlo Pellegatti, sono quindi quattro le date fondamentali: oggi 5 giugno, il 15, il 19 e il 30. A parte la questione UEFA ancora tutta da definire, in ballo c’è anche il futuro presidenziale di Yonghong Li. Il bonifico della prima tranche da 10 milioni arriverà in giornata. Nelle prossime settimane, invece, è previsto il pagamento di altri 30 milioni per la gestione del club: la scadenza è il 15 giugno, ma può slittare fino al 30. Se il presidente rossonero non dovesse rispettare questi termini (che sono le cosiddette ‘covenant’, cioè clausole da rispettare), subentrerebbe chiaramente il fondo Elliott Management Corporation.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it