David Beckham
David Beckham (©Getty Images)

NEWS MILAN David Beckham nel corso della sua carriera ha vestito anche la maglia rossonera, in due diverse occasioni. Il suo primo approdo a Milanello è avvenuto nel gennaio 2009, il secondo nel gennaio 2010. Due prestiti di cinque mesi dai Los Angeles Galaxy.

Nonostante fosse una star internazionale e avesse deciso di approdare in un campionato meno impegnativo come la MLS, il fuoriclasse inglese nel corso dell’esperienza al Milan ha saputo farsi apprezzare per la sua grande professionalità e l’impegno che ci metteva sempre. Ha stupito coloro che nutrivano qualche pregiudizio nei suoi confronti. Oggi è co-proprietario della franchigia di Miami che dal 2020 approderà nella Major League Soccer dal 2019.

Beckham in un’intervista al Corriere della Sera ha ricordato in maniera molto positiva la sua esperienza al Milan: «Sa qual è una cosa che ho imparato qui a Milano? L’importanza della storia, che va oltre le cose che puoi toccare con mano. Milanello, il centro allenamento del Milan, non era il più avanzato del mondo sotto il profilo delle strutture, andava benissimo ma non c’era nulla di fantascientifico. Però li ho capito fin dal primo giorno che respiravo la storia di un grande club. La storia è un valore, non la vedi ma la senti. Crea un clima speciale. Io a Milanello ci passavo le giornate intere, dal mattino alla sera alle sei. Perché? Era un posto speciale. E per le persone che ci lavoravano. Ecco, quell’esperienza da calciatore mi è servita per imparare un’altra lezione, quella dell’autenticità».

 

Matteo Bellan