David Han Li Yonghong Li
David Han Li e Yonghong Li (Foto acmilan.com)

NEWS MILAN – Siamo ormai prossimi al giorno della verità, quel venerdì 6 luglio entro il quale Yonghong Li deve far muoversi concretamente per far capire se verserà o meno i 32 milioni ad Elliott. Se lo farà, potrà continuare a gestire il Milan. Altrimenti, la sua esperienza potrà praticamente considerarsi chiusa.

Una terza strada era quella di cedere il club, in modo tale da non doversi più preoccupare delle pendenze con il fondo americano. Stando alle ultime indiscrezioni del Corriere della Sera, la trattativa con Rocco Commisso sarebbe quasi archiviata. Non è piaciuta la mossa pubblica del magnate italo-americano, che in un comunicato ha svelato lo stato dei negoziati criticando la controparte. Non è più lui ad essere in pole position per l’acquisto del Milan.

Il CorSera svela che Yonghong Li ha espresso la sua preferenza per un soggetto, forse asiatico, e mai rivelato finora. Tutto è avvenuto col massimo della segretezza in questi giorni. Un mister X con cui si tratta da tanto e con cui si potrebbe chiudere o firmare un contratto vincolante (più probabile) anche tra oggi e domani. E pare che anche la famiglia Ricketts sia riuscita a scavalcare Commisso, mettendosi in corsa per chiudere l’affare. Dopo il cambio degli advisor (ora, oltre alla banca d’affari Alantra, al lavoro c’è lo studio legale White & Case), l’intera operazione è stata rivista, fino all’ulteriore accelerazione di ieri.

Adesso Yonghong Li deve dare prova della transazione bancaria da 32 milioni oppure chiudere la cessione del Milan. Deve svelare le sue carte. Se non ne ha, allora il fondo Elliott prenderà in mano la situazione.

 

Redazione MilanLive.it