Yonghong Li David Han Li
Yonghong Li e David Han Li (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il termine ultimo per restituire 32 milioni a Elliott Management Corporation è scaduto venerdì a mezzanotte. Da lunedì, quindi, l’hedge fund americano potrà mettere le mani sul club.

Yonghong Lì ha ancora un’ultimissima carta da giocarsi, però. Come scrive Carlo Festa su Il Sole 24 Ore, il presidente del Milan punterebbe a firmare un preliminare di accordo con un magnate russo tra oggi e stanotte. L’imprenditore cinese rimarrebbe come socio di minoranza e incasserebbe il denaro da restituire a Elliott domani. L’azionista sarebbe in queste ore a Londra per la trattativa. Tutto, però, sottolinea il giornalista, è particolarmente complesso. Per tempistiche e non solo.

Mr. Lì ha trovato quindi un compratore, ma è fuori tempo massimo, quindi Elliott ha il coltello dalla parte del manico e può permettersi di rifiutare qualsiasi tipo di offerta ed escutere il pegno. L’attuale presidente rossonero, però, ha una speranza, cioè un cavillo presente nel contratto con il fondo americano speculativo, il quale dovrà valorizzare la società con un processo che tuteli Lì e porti un extraprofitto rispetto al credito. In ogni caso, però, sembra davvero difficile che il puzzle disegnato in questi giorni da Yonghong Li possa realizzarsi.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it