Andrea Petagna
Andrea Petagna (©Getty Images)

Strana la storia di Andrea Petagna, attaccante classe 1995 cresciuto nel Milan e considerato da tutti come una futura promessa del calcio italiano anche a livello di Nazionale maggiore.

Dopo un paio di stagioni ben giocate, soprattutto la prima, con la maglia dell’Atalanta, l’ex centravanti rossonero lascia la società orobica che lo aveva definitivamente lanciato nel panorama della Serie A. Ufficiale infatti il trasferimento di Petagna alla Spal, club emiliano che lo ha ingaggiato in prestito con obbligo di riscatto. Una novità molto particolare ed inaspettata, visto che Petagna, considerato fino a qualche mese fa un talento assoluto, passa da una squadra che giocherà la prossima Europa League ad una che invece lotterà sicuramente per la salvezza.

Scelte diverse ha deciso di fare l’Atalanta, che punterà l’anno prossimo sulla quantità di Duvan Zapata e sulla freschezza di Marco Tumminello in attacco; poco spazio dunque per il roccioso Petagna, che lascia ottimi ricordi in quel di Bergamo ma saluta Gomez e compagnia per trasferirsi dunque alla Spal dove proverà a rilanciarsi ed a riconquistare l’attenzione delle big italiane nei suoi confronti. A Ferrara troverà inoltre anche un attaccante col destino simile al suo, ovvero Alberto Paloschi: entrambi cresciuti nel vivaio del Milan e presentati come futuri bomber di alto livello, si sono dovuti accontentare della provincia emiliana per provare a farsi notare.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it