Sergio Ramos e Gonzalo Higuain (©Getty Images)

MILAN NEWS – Dici Gonzalo Higuain e dalle parti di Napoli nessuno risponderà con un sorriso, anzi, c’è il rischio che gli sfoghi dei tifosi partenopei possano sfociare in qualcosa di esagitato.

Il ‘tradimento’ dell’argentino, passato dal Napoli alla Juventus due anni fa, non verrà mai perdonato. E per rendere il rapporto ancor più infuocato e difficile Higuain ha ben pensato di diventare una sorta di ex col dente avvelenato, segnando ben 5 reti contro gli azzurri negli ultimi 6 confronti giocati in maglia bianconera. E il Pipita non vuole essere da meno neanche con quella del Milan, visto che per ironia della sorte esordirà ufficialmente in rossonero proprio al San Paolo, in un clima totalmente assordante tra fischi ed insulti.

Come scrive oggi il Corriere dello Sport il Napoli sa bene che Higuain è un centravanti di razza, capace di agire su tutto il fronte offensivo e colpire negli ultimi 15-18 metri con la qualità dei rapaci. L’ultima rete segnata dall’argentino al San Paolo ha indirizzato lo Scudetto verso la Juventus, un episodio delicato anche solo da ricordare. Ma se la difesa di Maurizio Sarri ebbe diversi problemi a disinnescare la verve di Higuain, oggi Carlo Ancelotti sta cercando il piano per limitare le sue apparizioni in area avversaria: marcature più strette e soprattutto linee di passaggio interrotte in direzione del Pipita. Servirà grande attenzione e reparti molto compatti, cercando di togliere a Higuain quegli spazi necessari per colpire. Il Milan potrebbe comunque essere letale sugli esterni, dove Susoe  Bonaventura sanno essere sempre incisivi, ma il primo obiettivo di Ancelotti sarà quello di rendere Higuain inoffensivo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it