Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’immagine di Gonzalo Higuain che al gol del compagno di squadra Cutrone al 95′ minuto corre verso la panchina ad abbracciare i suoi è l’emblema di come si stia integrando in casa Milan.

L’attaccante argentino classe ’86 è già leader in campo della squadra rossonera; i segnali sono ben chiari, sia da come partecipa all’azione corale, sia per l’effetto emotivo con cui sprona i compagni. Uno come lui, bomber di livello internazionale e sempre affamato di gol e successi, non poteva non avere un impatto prestigioso e forte in una squadra come il Milan, bisognosa di guide all’interno del gruppo. Non è un caso se Gennaro Gattuso è corso ad abbracciare Higuain al fischio finale di Milan-Roma, come fosse il destinatario numero uno del suo pensiero calcistico.

Come scrive la Gazzetta dello Sport l’effetto Higuain nel Milan ricorda molto quello di Zlatan Ibrahimovic per leadership e consistenza caratteriale. Ma con la differenza che lo svedese, personaggio colmo di vanità, aspettava i compagni a braccia aperte per farsi idolatrare, mentre l’ex juventino corre, si sgola, partecipa ed omaggia i suoi partner nel momento del bisogno. Ad Higuain ora manca soltanto il gol, ma c’è tempo: per un veterano come lui la fretta è solo una cattiva alleata, mentre ad inizio stagione è più importante il bene corale della squadra. “Grandissima vittoria da squadra! Spettacolare San Siro! Questa è la strada giusta! Grazie a tutti per il sostegno!” – è il messaggio social del ‘Pipita’ che promette impegno e sudore per il nuovo Milan, in ogni partita.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it