Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (Getty Images)

NEWS MILAN – Il Milan, non senza fatica, ottiene tre punti contro il Dudelange al debutto in Europa League. A fine partite, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport.

Il tecnico parla delle difficoltà di questa gara: “Non è un caso se questa squadra fa il girone di Europa League. Non sono arrivati qui per fortuna. Sapevamo che avevano caratteristiche ben precise. Sono contento per i tre punti. Potevamo chiuderla prima, ma abbiamo dato minutaggio a tanti calciatori. Siamo felici, si va avanti“.

Sui nuovi messi in campo stasera: “Sono contento di tutti. Poi sì, c’è qualcuno che sta facendo meglio. Castillejo per caratteristiche ci mette poco per andare in condizioni. In questo momento abbiamo bisogno di tutti. Sono contento di come abbiamo tenuto il campo. Sulla carta era facile, ma non esistono nel calcio. Vittoria importante“.

Gonzalo Higuaìn, rispetto a Cagliari, è uscito dal campo con il sorriso. Per il gol e per la vittoria: “Siamo tutti sereni quando si vince. Oggi poteva fare due o tre gol, però in questo momento è importante arrivarci. Non è solo lui contento quando si vince, lo siamo tutti. I suoi movimenti? Tante volte lui va fuori tempo. Ma ci sta. L’importante è portare tre o quattro uomini in area. A lui piace andarla a prendere un po’ fuori, ma mi piacerebbe vederlo andare anche sul primo o secondo palo come faceva a Napoli. Deve cambiare un po’, perché le altre squadre lo vedono…“.

La difesa del Milan deve ancora migliorare. Non è facile però quando si gioca ogni tre o quattro giorni e in rosa ci sono tanti Nazionali: “Diamo per scontato che la linea memorizza tutto. Invece nel calcio di scontato non c’è niente. Non è un caso se a Cagliari è successo quello che è successo, perché abbiamo sbagliato tutto, facevamo i movimenti al contrario. Bisogna lavorare molto durante la settimana. L’appoggio dei piedi, della postura del corpo, sono cose importanti. E se mancano per due settimane, è chiaro che lasciamo qualcosa per strada“.

Gattuso ribadisce l’importanza quest’anno di avere una rosa più lunga: “Oggi ho cambiato perché mi hanno dato sicurezza e tranquillità, anche per le qualità loro. Se non sono sicuro, non faccio scelte avventurose. Ho cambiato non perché pensavo che loro erano scarsi, ma perché è giusto dare minutaggio a tutti. Mi lasciano tranquillo, perché so come si allenano. Quest’anno abbiamo tante alternative ed è più facile“. Infine, una battuta sulla rovesciata fatta in allenamento: “Ho preso due aulin, mi fa male ancora la schiena… Calcio tennis? Oggi va di moda il gioco della traversa e perdono anche lì, perché pensano che ho due ferri da stiro…“.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it