Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un altro passo verso una decisa stabilità e un futuro roseo. Capitolo chiuso: il Milan ha finalmente rimborsato i bond da 123 milioni di euro.

Debito azzerato in anticipo. Perché la scadenza massima, in realtà, era fissata per venerdì 28. Come ricorda La Gazzetta dello Sport tutto risale al momento del precedente cambio di proprietà, ossia da Silvio Berlusconi a Yonghong Li: in quel momento il club ricevette da Elliott un prestito ponte di 303 milioni, 180 in capo all’imprenditore cinese necessari al closing e 123 in capo alla società, di cui 73 per ripianare vecchi debiti finanziari. 50 invece di futuri investimenti, poi tradotti in affari di mercato.

La prima parte di prestito era stata estinta all’atto stesso dell’escussione del pegno da parte del Fondo, mentre la seconda era ancora pendente e tecnicamente i due bond gravavano con gli interessi nel bilancio della società come debito finanziario. Poi ieri Elliott Management Corporation ha provveduto a un’ulteriore iniezione di capitale, appunto da 123 milioni e senza interessi.

Bilancio, quindi, ora pulito con un progresso decisivo anche davanti agli occhi dell’Uefa e alla lente del Financial Fair Play che richiede conti in ordine e che presto tornerà a occuparsi della situazione rossonera. Elliott, intanto, non ha fatto altro che rispettare la propria dichiarazione d’intenti resa pubblica proprio nel giorno in cui è subentrato: «Creare stabilità finanziaria e di gestione» e insieme «ottenere successi di lungo termine per la squadra». Ora tocca alla squadra in campo, a partire già da domani.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it