Diego Laxalt Antonino La Gumina
Diego Laxalt e Antonino La Gumina (©Getty Images)

MILAN NEWS – Beffa in extremis e pareggio amaro per il Milan al Castellani, che frena così per la terza volta consecutiva in trasferta. Tuttavia, il pareggio dell’Empoli sarebbe potuto arrivare anche prima. Motivo: un rigore non concesso ai padroni di casa.

La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, infatti, sottolinea come manchi all’appello un tiro dagli undici metri per intervento scomposto di Diego Laxalt in area di rigore: siamo appena al secondo minuto della ripresa, quando l’uruguaiano intercetta col braccio sinistro un cross di Giovanni Di Lorenzo. L’arbitro Michael Fabbri non fischia e il VAR non interviene, ma in realtà – sottolinea il quotidiano – già in quest’occasione doveva esserci la massima punizione per la squadra toscana. Anche Aurelio Andreazzoli, tecnico empolese, mostra il proprio disappunto a fine partita: “E’ una mezza vittoria perché giocavamo contro una squadra importante, mi dispiace solo che ecerte immagini non siano state riviste al VAR”.

Giusto invece il rigore assegnato nel finale contro i rossoneri, netto l’intervento scomposto di Alessio Romagnoli su Levan Mchedlidze, mentre non c’è quello di pochi minuti prima (39′) quando il pubblico di casa reclama per un contrasto in area tra Tiémoué Bayakoko e Mchedlidze.

Alla fine, per quanto riguarda la gestione dei cartellini, manca un giallo ad Hakam Calhanoglu per simulazione in area al 29′ mentre è corretta l’ammonizione per Davide Calabria al 46′ per evidente fallo tattico.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it