Kevin-Prince Boateng
Kevin-Prince Boateng (©Getty Images)

MILAN NEWS – Molti tifosi del Milan alla notizia del ritorno di Kevin-Prince Boateng in Serie A si sono emozionati ricordando i trascorsi del ‘Boa’ in maglia rossonera.

Il centrocampista ghanese ha scelto di proseguire la sua carriera con il Sassuolo, squadra rivelazione di questo campionato che anche ieri ha trovato una importante vittoria per 2-0 sul campo della Spal. Boateng è uno dei protagonisti di questo ottimo inizio di stagione, ed oggi ha risposto alle domande di Sportweek parlando anche dei suoi trascorsi milanisti: “Il Milan è la squadra del mio cuore, sono sempre legato ai colori rossoneri. Se segno domenica non esulto, ho troppo rispetto per i tifosi. Lo spogliatoio del mio Milan era straordinario. Comandava Ibrahimovic? Anche, ma io ero una guida per i giovani, quelli più svegli li prendevo sotto la mia ala”.

Parole da milanista doc, anche perché probabilmente Boateng ha fatto le cose migliori in carriera proprio con la maglia numero 27 del Milan sulle spalle. E proprio sull’avvio della sua esperienza nel calcio che conta ha detto cose importanti: “I primi soldi che ho guadagnato da professionista mi hanno fatto fare errori, sono finito presto fuori strada. Per questo motivo voglio dedicare il mio impegno dopo che smetterò ai giovani calciatori ad inizio carriera, per non fargli commettere i miei stessi sbagli. Mi piace essere un personaggio, al 100%, ma bisogna ragionare molto”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it