Hakan Calhanoglu Patrick Cutrone
Hakan Calhanoglu e Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Ancora una volta è stato il ‘ragazzino’ a togliere le castagne dal fuoco al Milan ed a regalare una rimonta che serve come il pane per classifica e morale.

Patrick Cutrone è l’uomo della provvidenza: lo dicono i numeri, visto che l’attaccante classe 1998 ha sempre segnato in stagione subentrando nel secondo tempo, e lo dice anche il suo utilizzo spesso vincente. Dopo la rete decisiva contro la Roma in extremis, Cutrone si è ripetuto ieri contro l’Olympiacos a San Siro con una doppietta nel secondo tempo, sfruttando in pieno lo spazio concessogli da Gennaro Gattuso che ha scelto lui e Calhanoglu (anch’egli decisivo) per rimontare la situazione e riuscire a battere i greci per 3-1.

Come riportato anche da Fox Sports l’apporto numerico di Cutrone è straordinario a livello realizzativo: il numero 63 del Milan ha infatti una media-gol da campione affermato, visto che in stagione segna 1 gol ogni 28 minuti, visto che ha segnato tra campionato ed Europa League tre reti ufficiali in soli 85 minuti giocati, sempre partendo dalla panchina. Un cecchino d’area di rigore che vede la sua media complessiva migliorare a vista d’occhio: prendendo in considerazione tutta la sua esperienza nel Milan dei ‘big’, quindi dallo scorso anno in poi, Cutrone ha una media da un gol ogni 131 minuti circa, con 21 centri messi a segno dall’agosto 2017 ad oggi.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it