Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi (©Getty Images)

MILAN NEWSPatrick Cutrone come Filippo Inzaghi. Con le dovute proporzioni, è il paragone avanzato dal mondo Milan nel pieno dell’exploit del talento rossonero. Tuttavia, Gennaro Gattuso lo ha sottolineato: calma, la strada è ancora lunghissima per il 20enne di Como.

Ora, è proprio SuperPippo a dire la sua. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’ex numero 9 rossonero ha commentato l’accostamento con la nuova stella del Diavolo: “Rino ha detto che mi somiglia? Glielo auguro. Ammiro molto Cutrone, l’ho fatto giocare in Primavera da sotto età: la sua voglia mi piace, la cultura del lavoro che ha, come lotta…”.

Ma no ai confronti e alle comparazioni. L’ex attaccante, ora allenatore del Bologna, preferisce evitare tali situazioni che potrebbero diventare deleterie per il giocatore: “I paragoni li lascerei stare, perché quando io arrivai al Milan non mi fecero paralleli con Van Basten o Weah: ha tutto per poter diventare un centravanti importante».

Parola al campo quindi, dal quale però già arriva grosse indicazioni: finora, tre goal per lui tra Serie A ed Europa League. Uno ogni 28 minuti. Con una variante fondamentale, che impreziosisce ancor di più questo score: causa anche l’infortunio, non è mai partito titolare. Tutto questo solo e unicamente subentrando dalla panchina, per ora.

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it