Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il club rossonero in queste settimane è stato concentrato soprattutto sulle questioni di campo, viste le tante partite da giocare, ma ci sono anche cose extra-sportive di cui la società si sta occupando.

Risolta la questione dell’amministratore delegato, con l’ingaggio di Ivan Gazidis, ne rimangono altre in ballo. Oggi il quotidiano La Repubblica fa il punto della situazione in casa Milan. I temi più caldi riguardano il bilancio 2017/2018 da approvare, il ritorno possibile di Umberto Gandini e la convocazione dell’UEFA.

News Milan: tutto su bilancio, Gandini e UEFA

Per quanto concerne il bilancio dell’esercizio 2017/2018, il passivo dovrebbe dai 70 milioni di euro in giù. Un rosso importante sicuramente, ma dovuto soprattutto agli ingenti investimenti sostenuti nella campagna acquisti estiva 2017. Quel calciomercato fu condotto da Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone, che beneficiarono del grande budget messo a disposizione dell’allora proprietà cinese. Ovviamente il Milan ora punta a rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario dell’UEFA. Servirà qualche anno e in tal senso sarebbe molto importante tornare in Champions League, competizione che garantisce ricavi ingenti. Senza scordare la missione di aumentare gli incassi dagli sponsor, fondamentali per il bilancio.

A proposito di UEFA, il quotidiano La Repubblica scrive che presto il club rossonero sarà convocato a Nyon. La dirigenza spera di poter ottenere un Voluntary Agreement, regime che consentirebbe al Milan di poter sistemare i conti senza l’assillo di dover scontare sanzioni. Altrimenti, andrà stipulato il Settlement Agreement. In questo caso, il Diavolo andrà incontro ad alcune penalizzazioni di tipo economico (multa) e sportivo (limitazioni di vario tipo). Il quadro sarà più chiaro dopo l’incontro tra le parti.

Capitolo Gandini. Il noto dirigente ha lasciato la Roma recentemente. Il suo ritorno al Milan non è ancora dato per scontato, anche se fino poco tempo fa veniva considerato certo. Sarà Ivan Gazidis, scrive La Repubblica, a sciogliere il nodo nei prossimi giorni. Già in questa settimana la situazione dovrebbe essere maggiormente chiara. Per la società sarebbe importante avere uno come Gandini, dirigente che ha ottimi rapporti con l’UEFA e che per anni è stato considerato un “Ministro degli Esteri” nel club.

 

Matteo Bellan

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it