Italia-Ucraina
I calciatori dell’Italia in posa (©Getty Images)

Ancora niente da fare per l’Italia. Gli azzurri di Roberto Mancini rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria. A Genova, contro l’Ucraina allenata da Andriy Shevchenko, è solo 1-1.

Eppure i nostri sono partiti benissimo. Primo tempo di dominio: c’è il rimpianto per le tante occasioni da gol create e sprecate. Schierati un 4-3-3 con un tridente leggero (Lorenzo Insigne centravanti), gli azzurri hanno almeno quattro opportunità per portarsi in vantaggio, tutte respinte da Pyatov. Nella ripresa il copione non cambia, con la differenza che stavolta l’Italia trova la rete: è il 55′, Federico Bernardeschi, uno dei migliori in campo, spara un sinistro da fuori area stavolta imprendibile per il portiere ucraino. Dopo pochi minuti, però, alla prima vera occasione, l’Ucraina trova il pareggio: a segnare è Malinovski, che poi sfiora addirittura la doppietta su punizione, impedita soltanto dalla traversa.

Gli azzurri iniziano a traballare e gli avversari addirittura rischiano di portare a casa la vittoria. Ma alla fine la gara finisce in pareggio. Altro risultato negativo per Mancini, che proprio non riesce a trovare la svolta necessaria per il cambio di rotta. Domenica la sua squadra affronterà la Polonia nella Nations League: un’altra occasione importante per dare delle risposte positive. Stasera si è visto qualcosa sul piano del gioco, ma c’è davvero tanto lavoro da fare. Per quanto riguarda i calciatori del Milan, Gianluigi Donnarumma ha giocato da titolare, mentre Giacomo Bonaventura è entrato al posto di Verratti a metà ripresa.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it