Paul Singer Elliott
Paul Singer (foto Bloomberg.com)

MILAN NEWS – Fuoriescono altre notizie piuttosto rilevanti dalla pubblicazione del bilancio ufficiale dell’A.C. Milan per quanto riguarda la stagione sportiva 2017-2018.

La società rossonera ha comunicato di aver maturato un ‘rosso’ da 126 milioni di euro complessivi, ma anche un discreto aumento dei ricavi grazie principalmente alle plusvalenze ottenute in sede di calciomercato (36 milioni guadagnati dalle cessioni) e dai diritti televisivi. Ma arrivano anche buone notizie dall’avvento del fondo statunitense Elliott Management a capo del club, avvenuto grazie all’escussione del debito con la proprietà cinese guidata da Yonghong Li, letteralmente sparito dalla circolazione dopo la presa di posizione della società finanziaria di Paul Singer.

Sempre il portale Calcio e Finanza ha rivelato, grazie allo studio dei dettagli del bilancio ufficializzato dal Milan, che Elliott si è resa protagonista nei mesi di agosto e settembre scorso di una importante ricapitalizzazione atta ad estinguere i due prestiti obbligazionari e ristabilire di conseguenza l’equilibrio patrimoniale e finanziario del club. In particolare il fondo americano avrebbe investito ben 170,5 milioni di euro per questo aumento di capitale per annullare la posizione finanziaria netta negativa per 128,4 milioni. Una manovra molto costosa ma necessaria, che va a confermare la volontà di Singer e compagnia di guidare il Milan verso una crescita totale, sia dal punto di vista sportivo che da quello economico.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it