Attilio Fontana
Attilio Fontana (©Getty Images)

NEWS MILAN – Tanti tifosi d’eccezione sono attesi stasera a San Siro per InterMilan. Fra questi ci sarà anche Attilio Fontana, presidente della regione Lombardia.

Milanista da sempre, ai microfoni di Gazzetta dello Sport, ha così parlato della squadra allenata da Gennaro Gattuso: “È una squadra che inizia ad avere un’identità sua. Vanno apportati correttivi, ma c’è una base su cui lavorare. Gattuso ha le idee chiare, si può fare bene“. Su cosa cambierebbe nel sistema di gioco dei rossoneri: “Oggi nel calcio la velocità è fondamentale, in attacco a volte siamo troppo statici. Bisogna far girare palla rapidamente e aggiustare la difesa. Il modo in cui siamo stati raggiunti da Cagliari e Atalanta è inaccettabile“.

C’è tanta voglia di rivedere il Milan a livelli importanti anche in Europa. Fontana sottolinea: “Occorre qualche anno per tornare tra i top club europei, poi per vincere serve anche un po’ di fortuna. E magari nessuno che annulli se segna Muntari“. Sul giocatore che più lo entusiasma: “Suso, l’unico che ha veramente tanta classe. Spero ci spinga a centrare l’obiettivo di tornare in Champions League“. Poi un pensiero sulla proprietà Elliott Management: “L’acquisto di Paquetà fa capire che Elliott sta unendo entusiasmo alla voglia di valorizzare il club, non sta solo traghettando. Di sicuro alla presidenza c’è un fuoriclasse, Scaroni è super. E se avessimo avuto una proprietà potente già l’anno scorso, non saremmo stati presa di mira dalla Uefa“.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it