Antonio Sanabria
Antonio Sanabria (©Getty Images)

MILAN NEWS – Antonio Sanabria si riaffaccia in Italia col Betis di Siviglia, dove stasera sfiderà il Milan per la terza giornata di Europa League. Con un passaggio infelice prima al Sassuolo e poi alla Roma, l’attaccante paraguaiano ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport oggi in edicola.

Dopo due stagioni dall’addio alla Serie A, il sudamericano si dice più maturo adesso: “Ero giovane e sono stato una stagione e mezzo tra Sassuolo e Roma. Ho debuttato in Serie A e si è trattato di un’esperienza importante per crescere. Sono arrivato nel gennaio 2014 a Sassuolo e ho fatto i conti con una realtà diversa. Ho dato il massimo e ho cercato di farmi trovare pronto anche se di partite ne ho giocate poche. Non nascondo che speravo di giocare di più a Roma, di avere maggiori opportunità, ma l’esperienza è stata importante per la mia carriera, per fare dei progressi. E poi la città è bellissima”.

In quell’anno si è incrociato con un Alessio Romagnoli ancora in giallorosso: “Quella stagione siamo stati insieme nel precampionato, poi lui è andato alla Sampdoria. Si vedeva che era forte e lo ha confermato”. Ma adesso testa al presente. Il classe 96 parla di Milan-Betis di stasera: “Partita difficile, perché il Milan è una delle squadre più importanti al mondo e solo con una buonissima prestazione possiamo metterlo in difficoltà. Se potessi togliere a loro un giocatore, direi Gonzalo Higuain: un bomber incredibile”. 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it