Tiémoué Bakayoko
Tiémoué Bakayoko (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tutti in discussione. Non solo Gennaro Gattuso e società, ma anche i giocatori. Tra cui, anche i rinforzi estivi. Soprattutto loro. Perché finora un solo giocatore ha dato un vero apporto alla causa rossonera: Gonzalo Higuain, il grande trascinatore di questa squadra.

Per il resto, come sottolinea il Corriere dello Sport oggi in edicola, solo risposte parziali o bocciature. Mattia Caldara, il caso più ed enigmatico in casa del Diavolo, è l’unico rimandato giustificato. Prima un periodo di apprendistato, poi l’infortunio al momento dello slancio. Discorso diverso invece per Tiémoué Bakayoko, bocciato senza indugi. Troppo indietro, sia tatticamente che fisicamente. Una situazione che porterà quindi a inevitabili riflessioni probabilmente già a gennaio, soprattutto con i suoi 3.5 milioni di ingaggio che lo piazzano al momento dietro addirittura Gonzalo Higuain e Gianluigi Donnarumma.

Da rivedere, invece, Samuel Castillejo e Diego Laxalt: lo spagnolo è andato solo a sprazzi finora, il sudmericano è stato invece sbarrato limitato da un ottimo Ricardo Rodriguez. Aspettano sempre Ivan Strinic, fermato a sorpresa dai problemi cardiaci. Mentre resta un grosso punto interrogativo su Alen Halilovic, talento che trova giustizia solo nell’under 21 e che alterna tribune e panchine in rossonero. Buoni segnali infine da Pepe Reina, anche se l’altra sera ha deluso pure lui. Adesso servirà anche la sua leadership per uscire da questo momento tormentato. Servirà il contributo di tutti. Soprattutto dalle forze nuove.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it