Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Vietato demoralizzarsi: è questo l’imperativo lanciato da Paolo Maldini e Leonardo in casa Milan. I due dirigenti, infatti, ieri si sono presentati Milanello confrontandosi prima con Gennaro Gattuso e poi con la squadra.

Come riferisce l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il tecnico è rimasto deluso da un aspetto. Non lo confesserebbe mai, ma è chiaro che l’atteggiamento del gruppo e l’approccio di alcuni giocatori per lui siano stati un’amarissima constatazione. Inoltre si flagella, perché proprio non riesce a comprendere l’involuzione tattica e soprattutto mentale del gruppo. Dal club, intanto, filtra appoggio per Rino. Fiducia vera ma temporanea. Perché in pratica – riferisce il quotidiano – ora si andrà di partita in partita per un esame decisivo ogni tre giorni. L’auspicio è di arrivare almeno fino alla sosta per valutare il tutto con serenità, ma la situazione potrebbe precipitare già domani in caso di nuovo tracollo.

La dirigenza rossonera intanto, in presenze del mister, ha lanciato i concetti cardine alla squadra: vietato demoralizzarsi, obbligo di guardare avanti, ma anche e soprattutto quello prendersi le proprie responsabilità. Anche perché dipenderà direttamente da loro il futuro dell’allenatore, insidiato nel frattempo dalle figure di Roberto Donadoni e Antonio Conte. Il primo risulterebbe non ancora contattato, per il secondo è intervenuto ieri il suo fratello-agente: “Non ci sono stati contatti né con il Real né con il Milan. Antonio è in vacanza in Egitto e io non ho ricevuto chiamate importanti. Tengo a precisare, a questo proposito, che sono il suo unico rappresentante. Allo stesso modo preciso che mio fratello non ha più vincoli con il Chelsea dopo il licenziamento di luglio”. 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it