Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – E’ arrivato il momento di Patrick Cutrone e del tanto richiamato 4-4-2 dal primo minuto. Nel momento più delicato della stagione, Gennaro Gattuso si affida a questa doppia novità per rilanciare il Milan.

Una combo, in realtà, che ha sempre portato risultati negli ultimi tre spezzoni di gara in cui è stata applicata. E’ successo a inizio campionato contro la Roma, poi il Europa League contro l’Olympiacos e infine proprio giovedì scorso col goal nel finale che ha riacceso le speranze. Perché l’attaccante di Como, malgrado la giovane età, è un esempio per atteggiamento e personalità. E ora sta sgomitando con i fatti per riprendersi quella titolarità scippatagli da un mostro sacro come Gonzalo Higuain.

Come riferisce TuttoSport, Gattuso non tollera più un atteggiamento remissivo e impaurito da parte dei suoi e ha individuato così la svolta. Pure perché anche il Pipita sembra muoversi con maggior leggerezza e più efficacia col gioiellino rossonero al suo fianco. Tale novità – aggiunge La Gazzetta dello Sport – porterebbe all’esclusione di un Hakan Calhanoglu finora impalpabile e senza le caratteristiche da tornante sulla fascia. Spazio, piuttosto, a Diego Laxalt sull’out mancino con Suso che partirebbe arretrato sull’altra corsia. In mediana il sacrificato sarebbe Frank Kessié, in realtà anche costretto al forfait per problemi fisici. Dentro Lucas Biglia e Giacomo Bonaventura, con Ignazio Abate in difesa al posto di Davide Calabria e i ritorni di Mateo Musacchio e Gianluigi Donnarumma dopo il riposo in Europa League. Confermatissimi, ovviamente, Alessio Romagnoli e Ricardo Rodriguez.

Grafico de La Gazzetta dello Sport

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it