Patrick Cutrone Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan rinasce grazie alla coppia Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone. Incorreggibili, soprattutto insieme. Prima dei blucerchiati il tandem viaggiava a un gol ogni 35 minuti, ieri invece ci hanno messo 76 minuti per siglare una rete ciascuno. Una media folle, come sottolinea l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Così vicini, così lontani. Età e nazionalità differenti, eppure tanto simili in certi aspetti. Come quello che riguarda l’istinto da punta famelica, o ancor di più i caratteri irascibili. Il gioiellino rossonero è un assist per l’argentino: la sua sola presenza, distoglie finalmente tutte le attenzioni precedentemente accentrate su un Pipita braccato. Gennaro Gattuso ha quindi trovato la chiave, la strada giusta da intraprendere poiché i due nemmeno si pestano i piedi. Tant’è che ieri ha confermato che l’artiglieria pesante si rivedrà presto, probabilmente già mercoledì contro il Genoa. C’è giusto da rivedere l’equilibrio legato a un centrocampo ora più in sofferenza con due soli uomini, ma il tandem offensivo appare ormai imprescindibile. E nemmeno Suso sembra risentirne troppo del cambiamento, malgrado i metri arretrati da cui è costretto a ripartire sulla sua amata fascia.

Intanto, l’obiettivo di riportare il bomber albiceleste al centro del villaggio è stato ottenuto. Dopo gli stop con Inter e Betis, era troppo importante coinvolgere emotivamente l’uomo che ha partecipato a 6 degli ultimi 7 gol del Diavolo in questa Serie A. Per Cutrone, invece, l’unico problema finora era legato alle condizioni di una caviglia in disordine. Risolto quello, ricomincia la frenetica rincorsa verso i record di precocità. Un campione e un predestinato. Il Milan riparte da qui.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it