Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il Milan ha messo alle spalle il momento negativo con tre vittorie di fila. Le ultime due al cardiopalmo, decise entrambe nel finale e dalle reti di Alessio Romagnoli.

Ieri alla ‘Dacia Arena’, dopo la rete del capitano rossonero, si è scatenata un’esultanza incredibile collettiva. Tutti sono andati ad abbracciare il difensore. E anche Gennaro Gattuso è esploso dalla gioia. Intervistato da Milan TV, il tecnico ha parlato così di questa stupenda immagine: “Sono cose belle e che fanno bene. Ma adesso dobbiamo continuare. Venivamo da un periodo preoccupante per infortuni e dopo il derby non era facile. Siamo una squadra viva, stiamo giocando in modo diverso, stiamo provando ad essere più compatti. Il merito è dei ragazzi, per i sacrifici che stanno facendo“.

Per tutti gli aggiornamenti sul Milan CLICCA QUI!

Al momento del gol è esplosa la gioia di ogni milanista al mondo, lui per primo. Ma non può ripetere quello che ha detto in quegli istanti: “Mi sembrava una follia che non calciassimo mai e continuassimo a passarcela. Quando parlo di veleno intendo questo, dobbiamo essere più cattivi a finalizzare. Castillejo poteva essere più cattivo nelle conclusioni. Poi sono uscito dall’area tecnica e ho sbagliato, l’arbitro mi ha allontanato giustamente, ma non ho detto nulla al guardalinee. Sapevo che era tutto buono, l’azione ce l’avevo negli occhi“.

E’ già la seconda partita di fila che il suo Milan vince all’ultimo: “Frutto del lavoro di questa estate. Quando le altre sono stanche, noi diamo la sensazione di avercene ancora. Merito dei sacrifici dei ragazzi quest’estate. Il rammarico più grande è per i giocatori che abbiamo perso. Sono contento di come stiamo affrontando le partite, anche se ancora non giochiamo da squadra vera al 100%. Per un mese ci hanno massacrato e rotto le scatole dicendo che questa squadra non aveva carattere ed esperienza, ma questi ultimi risultati ci stanno dando più convinzione“.

Infine Gattuso ci ha aggiornato per quanto riguarda la situazione degli infortunati, in particolar modo sulle condizioni di Franck Kessie (che da qualche partita gioca non al meglio) e Gonzalo Higuaìn: “Franck ha stretto i denti. Il Pipita va valutato in questi giorni, speriamo non sia nulla di grave. Kessie ha questi piccoli dolori, ma è normale giocando con questa continuità. Ha una soglia alta del dolore e riesce a giocare. Speriamo di recuperare Calhanoglu e Calabria, perché sono giocatori importanti per noi e recuperare energie per queste ultime due partite prima della sosta“.

 

Redazione MilanLive.it

 

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it