Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La stagione dei Los Angeles Galaxy e di Zlatan Ibrahimovic è ormai conclusa. Infatti, la squadra californiana non si è qualificata ai playoff della Major League Soccer e dunque si pensa già al futuro.

Il 37enne centravanti svedese ha un contratto fino al 2019 con il club, però il suo addio non è escluso. Finora il giocatore non si è sbilanciato, pur ammettendo di ricevere diverse offerte. Si sono diffuse tante voci di calciomercato che lo accostano al Milan, interessato a riprenderlo per completare l’attacco. Bisognerà vedere se effettivamente Leonardo lancerà l’assalto o meno in vista della sessione di gennaio.

Per tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI!

Calciomercato Milan, Ibrahimovic e LA Galaxy sul futuro

Ibrahimovic, durante il media day organizzato dai Los Angeles Galaxy, ha così parlato del proprio futuro: «Non andrò in prestito, non ne ho bisogno, questo è sicuro. Se scelgo una squadra mi impegno solo per quella, sono concentrato solo su quella. Ora sono qui, vediamo quello che succede. I Galaxy hanno i loro desideri, io ho i miei e il club li conosce bene. Sanno quelle che sono le offerte che ho ricevuto, sanno quello che chiedo. Penso positivo, anche il club è positivo. Non sono preoccupato».

L’attaccante svedese continua a sbilanciarsi. Fa intendere di avere dei desideri, senza specificare quali siano. Conferma il fatto di aver ricevuto delle proposte e di aver già manifestato alla società californiana della MLS i propri voleri. Non rimane che attendere per capire cosa possa succedere. La sensazione è che Zlatan potrebbe veramente lasciare gli Stati Uniti, altrimenti avrebbe detto espressamente che intende rimanerci.

Non bisogna però sottovalutare le parole di Chris Klein, presidente dei Los Angeles Galaxy, che nell’evento organizzato dal club ha dichiarato quanto segue: “Una delle nostre priorità è tenere Zlatan, stiamo parlando con lui per far sì che sia possibile. C’è un contratto anche per il prossimo anno, vogliamo vincere con lui perché Ibrahimovic è un vincente. E’ possibile che diventi il nostro designated player del club”.

Diventare designated player significherebbe disporre di un ingaggio più alto di quello attualmente percepito. Infatti, Ibrahimovic non ha potuto essere tesserato con tale status perché al suo arrivo le tre caselle disponibili erano già occupate. Dunque si è accontentato di un ingaggio da “soli” 1,5 milioni di euro circa. Ovviamente, Zlatan percepisce ricavi ulteriori da sponsor. I LA Galaxy per il 2019 potrebbero offrirgli un contratto più redditizio, così da convincerlo a rimanere in MLS.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it