Casa Milan
Casa Milan (foto Instagram)

NEWS MILAN – Il fondo Elliott ha preso il controllo del club rossonero a inizio luglio, manifestando subito l’intenzione di rilanciarlo. Un progetto a medio-lungo termine quello che la famiglia Singer ha annunciato.

Qualcuno si aspettava che l’hedge fund americano rivendesse subito il Milan, ma ciò non rientra nei piani. L’intento è quello di riportare il Diavolo in alto, così da poter valorizzare il marchio e portare la società verso una valutazione attorno al miliardo di euro o più. Serviranno degli anni per raggiungere tale scopo. Sarà importante che il progetto si riveli veramente valido.

Per tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

News Milan, Elliott cerca soci: quattro soggetti si sono fatti avanti

Nella giornata di oggi è emersa la notizia riguardante una ricerca di soci da parte di Elliott. Sarebbe stato dato mandato alla banca Unicredit di trovare qualcuno disponibile ad acquistare il 25-30% delle quote del Milan, valutato complessivamente 650-700 milioni. Una valutazione ritenuta eccessiva, pare, dai soggetti che si sono interessati al dossier rossonero.

Luca Pagni, giornalista del quotidiano La Repubblica, nel suo Bollettino Milan conferma l’indiscrezione emersa in mattinata. Spiega che i contatti sono realmente avvenuti e che sono quattro i soggetti ad essersi fatti avanti finora: due fondi arabi, un magnate russo e un imprenditore americano. Non è in discussione la permanenza di Elliott come proprietario della maggioranza delle azioni del club. Il fondo americano cerca un socio per tre motivi, elencati da Pagni:

        1. Elliott vuole fissare un prezzo al Milan: se, mettiamo, qualcuno pagasse – ipotizziamo – 200 milioni per il 25 per cento, il Milan a quel punto avrebbe un valore di 800 milioni. Ma in questo modo non viene fissato dal proprietario ma dal “mercato”. Così, aumentando i ricavo in modo consistente, potrebbe essere venduto un domani molto di più.
        2. Elliott non vuole solo un socio che ci metta soldi, ma che lo aiuti per sviluppare il business, dai diritti tv internazionali agli sponsor.
        3. Aspetto economico: il fondo americano si è reso conto di quanto costa un club come il Milan (100-120 milioni all’anno) e di quanto costerà rinforzare la squadra, che dovrà essere ricostruita in tutti i reparti. Incassando almeno 150-200 milioni con un aumento di capitale, Elliott potrebbe avere subito fondi freschi da senza doverli sborsare. Una operazione che li aiuterebbe anche per rispettare al meglio i vincoli del Fair Play Finanziario.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it