Mattia Caldara
Mattia Caldara (foto acmilan.com)

NEWS MILAN – Giovedì il Milan torna in campo in Europa League, contro il Dudelange. All’andata, in Lussemburgo, Gennaro Gattuso schierò per la prima volta Mattia Caldara.

Quella è stata la prima ed unica presenza del difensore rossonero in stagione. Sì, perché da lì a poco è iniziato il suo calvario, che lo terrà fuori dai campi per almeno qualche mese. Non è ancora chiaro infatti quando il tecnico rossonero riavrà a disposizione l’ex Juventus, che è uno dei tre difensori centrali infortunati. A margine dell’evento ‘Festa dello Sport’ organizzato dalla Luiss di Roma, Caldara ha rilasciato un’intervista e ha avuto modo di parlare anche del suo problema fisico.

Di seguito le dichiarazioni del difensore: “Domani tolgo il tutore, per me è una conquista. Ci vuole ancora qualche mese, non voglio dare i tempi perché devo guarire bene, sennò rischio ricadute. Farò di tutto per tornare bene e per tornare il prima possibile. Pochi centrali? Io vorrei giocare, ma devo pensare a lavorare bene e tornare il prima possibile. Dovrei tornare a febbraio”. Il suo parere sulla partita di ieri contro la Lazio: “Ho sofferto, abbiamo fatto una gara di sacrificio ma ho visto una squadra unita. Prendere gol all’ultimo fa sempre male“.

Caldara ha avuto modo di parlare anche della Nazionale, in particolar modo delle buone prestazioni recenti viste contro Polonia, Portogallo e USA. “Mancini Ha svoltato, c’è un gioco ben impostato e spero di portarla dove merita“, le dichiarazioni del difensore riportate dai colleghi di Calciomercato.com.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it