Pepe Reina
Pepe Reina (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non sarà in campo quest’oggi per Milan-Parma, quindi vedremo un Pepe Reina versione ‘vice allenatore’ in panchina. Il portiere spagnolo, intanto, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Milan Tv poco prima del fischio d’inizio.

L’estremo difensore spagnolo parte dal match contro il Dudelange: “Siamo contenti del risultato, meno per come è arrivato. Potevamo e dovevamo fare sicuramente meglio, ma l’Europa è anche questa. Nessuna partita è facile, bisogna apprendere ed essere più umili in futuro per non ripetere questi errori”. Il 36ene traccia poi il percorso del Diavolo: “Deve essere una squadra che compete contro tutto e tutti. Siamo una rosa importante, abbiamo giocatori di spessori. È vero che ci sono alcuni infortunati, ma abbiamo una gruppo competitivo che deve fare bene nonostante alcune assenze”. Quando gli si chiede del suo ruolo di uomo-squadra, l’ex Napoli risponde così: “Andrebbe chiesto a chi mi ritiene tale. Magari aiuto gli altri con la mia esperienza e personalità, ho girato un po’ di paesi e squadre e posso dare una mano ai più giovani. La mia mentalità è quella di essere positivo e di essere sempre al massimo. Siamo un gruppo in crescita, stiamo facendo cose importanti ma dobbiamo raggiungere l’obiettivo Champions League. Abbiamo una rosa adeguata per riuscirci, or dobbiamo crederci e migliorarci e crescere”.

Per seguire in diretta di Milan-Parma, CLICCA QUI!

Reina poi parla dell’avversario odierno, rivelazione di quest’inizio di campionato: “Il Parma sta facendo benissimo, probabilmente nessuno non si aspettava che una neopromossa giocasse con quella spensieratezza. Però ha giocatori importanti, sta facendo bene e ho grande rispetto di loro”. Sulla sua personalissima stagione invece si esprime così: “Sono molto felice, anche se gioco meno rispetto agli anni scorsi. Ma ne ero consapevole, perché davanti a me c’è un grandissimo portiere come Gigio. Tutti lo stiamo aiutando per diventare ancora più forte. In ambito familiare, mi trovo molto bene”. A proposito di Donnarumma. Super parata contro la Lazio nell’ultima partita: “E’ molto esplosivo, questa caratteristica e la sua altezza gli permettono di arrivare su alcuni palloni che noi altri portieri non potremmo raggiungere. È una cosa da sfruttare perché gli riesce molto bene”. Tornando invece agli impegni europei, il portiere madrileno ne parla così: “Il sette sulla maglia viene rispettato. Il Milan è storico, quando giochi in Europa con questa maglia vuoi andare fino alla fine. Il nostro obiettivo è fare bene nelle Coppe, arrivare in fondo”. 

José Manuel – suo vero nome – ne approfitta anche per elargire complimenti: “A volte si parla poco di tutto quello che sta intorno ai calciatori, dello staff del mister. Io vorrei ringraziarli, fargli un applauso perché ci rendono la vita più facile”. Per il Diavolo, oggi, ci sono portieri con pieni buoni: “E’ un obbligo, più completo sei e più facile sono le cose. Per come si è evoluto il calcio oggi, il portiere è un giocatore in più”. Infine un commento sulla famiglia: “Per noi è una fortuna e una felicità enorme avere l’opportunità di vedere crescere i nostri bambini, in particolare Luca si allena al Vismara. Per noi genitori, l’obiettivo è far crescere i bambini con valori umani e sportivi importanti”.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it