Michy Batshuayi
Michy Batshuayi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Su un filo di un rasoio, così sarà costretto a muoversi Leonardo per rinforzare il Milan dopo la sentenza UEFA. Archiviata l’idea di un difensore, e con Lucas Paquetá pronto a sostituire Giacomo Bonaventura, il club necessita ora di un centrocampista e un attaccante per gennaio.

Ovviamente serviranno dei profili low-cost o a condizioni favorevoli, ora più che mai. Perché con la scadenza futura relativa al bilancio, il Diavolo ha solo una teorica libertà d’azione ma in realtà non potrà assolutamente sbilanciarsi.

Per restare aggiornato sul calciomercato MilanCLICCA QUI!

Calciomercato Milan, con Fabregas può arrivare anche Batshuayi

Tuttavia, resta comunque in piedi la pista che porta a Cesc Fabregas. In scadenza di contratto a giugno e ai margini con Maurizio Sarri, lo spagnolo ora spinge per l’addio a gennaio. E il Chelsea, riferisce Tuttosport oggi in edicola, ha abbassato le sue pretese a un indennizzo di otto milioni di euro: ancora troppi secondo Elliott Management Corporation. La proprietà rossonera, piuttosto, vorrebbe arrivare alla metà con uno stipendio sui 4 milioni per i prossimi 30 mesi per il 30enne spagnolo. Con i blues, poi, si profilano anche discorsi relativi a Michy Batshuayi, attualmente in prestito al Valencia, ma che potrebbe rientrare nell’affare se si trovasse la quadra con i rossoneri. Un maxi intreccio favorevole e che permetterebbe di risolvere due problemi con un’unica trattativa, portando in rosa eventualmente personalità ed esperienza internazionale.

Nonostante tutte le insidie, il Milan farà di tutto per essere competitivo. Ci vorrà però pazienza, ed Elliott – riferisce il quotidiano – vorrà essere chiaro con i tifosi milanisti sin da subito. Si farà il possibile entro i limi, rispettando i paletti per un futuro poi roseo e senza più limiti per l’exploit finale del club. In tutto questo, diventa sempre più vitale la qualificazione alla prossima Champions League.

 

Redazione MilanLive.it